Ultim'ora

Roccamonfina – Lo strano caso della Fondazione Nicola Amore, sospende tutti i servizi per i bisognosi. Ma compra un’ambulanza

Roccamonfina – La Fondazione Nicola Amore ha acquistato un’ambulanza. E’ costata, secondo alcune indiscrezioni, oltre 10mila euro. Per ora è parcheggiata nei pressi del municipio. Sarà utilizzata, appena sarà operativa la convenzione  fra la stessa Fondazione e il gruppo Cisom nucleo Alexis del Matese dell’Ordine di Malta. Una convenzione con cui la Fondazione Nicola Amore, guidata dal presidente Vittorio De Filippo, affiderà l’ambulanza in comodato d’uso. Il  mezzo non sarà utilizzato per le emergenze ma solo per accompagnare persone bisognose, in caso di necessità, presso strutture specialistiche. Trasporto i cui costi ricadranno sulla stessa Fondazione.  Tutto potrebbe assumere anche una luce positiva che però, purtroppo, non riesce a squarciare il grigiore generale in cui sembra essere precipitata la Fondazione Nicola Amore che ha sospeso quasi tutti i servizi in favore delle famiglie bisognose. Così non viene più erogato il bonus bebè, né la tessera alimentare prepagata, né il pagamento bollette e dei servizi indispensabili. “Scomparsa” anche la borsa di studio Nicola Amore. Però De Filippo ha comprato un’ambulanza. Vuoi mettere. Non c’è paragone!

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Bambino conteso, brutta storia quella accaduta a San Carlo. La madre: sono stata picchiata e sbattuta contro il muro

Sessa Aurunca – In merito alla vicenda del bimbo conteso fra la madre e il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.