Ultim'ora

Camigliano / Pastorano / Pignataro Maggiore / Sparanise – Bancarotta fraudolenta Eco Quattro, ecco le accuse contro undici indagati

Camigliano / Pastorano / Pignataro Maggiore / Sparanise – I fatti risalgono al 2005. La società è fallita nel 2008. La curatela adombrando la bancarotta fraudolenta si è rivolta al competente tribunale delle imprese presentando una relazione a firma di Casale. Il 10.6.2016 il tribunale delle imprese composto da tre giudici  proscioglie gli accusati smentendo tutto il castello accusatorio contro tale sentenza la curatela non presenta nemmeno appello. Nel 2017 su uno stralcio parte nuova indagine. È probabile che la parte denunciante non abbia informato il giudice della sentenza di assoluzione? Eppure i motivi della indagine sembrano essere gli stessi.
Secondo la Procura Distrettuale Antimafia MEROLA Antonio, VALENTE Giuseppe, D’ALONZO Francesco, DI FRANCESCO Salvatore, BONACCIO Antonio, CAMMUSO Pasquale, PARENTE Enrico (omissis), DI BERNARDO Giuseppe, D’ERRICO Antimo, RUSSO Arturo, PALMIERI Giuliano, “… hanno violato, in concorso tra loro, quali componenti del Consiglio di amministrazione del Consorzio Eco Quattro, società dichiarata fallita con sentenza Tribunale di Santa Maria Capua Vetere del 1/4/08, contribuito a cagionare il dissesto
della società , omettendo di svalutare nell’esercizio 2005 ulteriori crediti nei confronti del comune di Castel Volturno per 6.522.941 euro e quindi evidenziando in tale bilancio un patrimonio netto fittiziamente positivo di € 2.764.384 (rispetto al reale deficit patrimoniale di € 3.758.558  con ciò eludendo gli obblighi previsti dagli art. 2447 e 2448 del codice civile e consentendo alla società di proseguire 1’attività senza provvedere alla copertura delle perdite, al rifinanziamento da parte dei soci o alla sua trasformazione e/o scioglimento. Con le aggravanti di aver commesso più fatti di bancarotta fraudolenta e di aver cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità”.

Leggi anche:

Pastorano / Camigliano / Sparanise / Carinola – L’Antimafia indaga sul Consorzio Eco Quattro, avviso di garanzia per 20 fra ex sindaci e tecnici (tutti nomi)

 

 

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Scompare da casa, ritrovata cadavere su Monte Muto

Piedimonte Matese – E’ stata ritrovata morta su Monte Muto, non lontano dalla Solitudine di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.