Ultim'ora

Teano – Il Gruppo di Di Benedetto attacca l’Amministrazione Comunale

Teano – Il gruppo Futura ha indirizzato una lettera all’Amministrazione Comunale per mettere in evidenza una serie di problematiche:  “Carissimo Sindaco, carissimo assessore alle Politiche giovanili, se ci siete battete un colpo!

Vi siete resi conto che esistono delle regole e che queste vanno rispettate? Ebbene si, se non vi è chiaro, ve lo ricordiamo noi: Le regole esistono e vanno rispettate! DA TUTTI!

Vi starete chiedendo a cosa alludiamo in particolare. Beh, su questo avete ragione, avete tante cose da fare e, perdonateci, ne fate tante ogni giorno.

Precisiamo che questo non vuole essere un attacco personale. In fondo, in cuor nostro, già sappiamo che tutto quanto verrà detto, così come avviene in consiglio comunale, verrà gettato “in caciara”, saranno fatte accuse asprissime nei confronti del precedente governo cittadino, si dirà che si sta andando in Regione Campania, che l’Ospedale riaprirà e che il principe azzurro non è neppure alto, biondo e con gli occhi azzurri!

Non vogliamo tediarvi oltre, per carità, veniamo al sodo!

Ebbene abbiamo notato che il Forum dei Giovani ha organizzato una maratona cittadina denominata: Corriamo contro l’anoressia, a cui seguirà la presentazione di un libro.

Sin qui nulla di strano, anzi ai giovani del Forum va il nostro ringraziamento per avere organizzato tale meritoria attività. Tuttavia, nota dolente, abbiamo avuto modo di notare che tra gli organizzatori del Forum e tra i membri dello stesso compare il sig. Pasqualino Tammaro. Con sorriso sardonico direte voi tutti: cosa c’è che non va? Beh non ci sarebbe nulla di male se il sig. Pasqualino, ripetiamo non è un attacco personale, non fosse il dimesso ex Presidente del Forum. Cerchiamo, dunque, di essere più precisi. Il sig. Tammaro in occasione delle scorse elezioni comunali decideva di dimettersi dalla carica di Coordinatore del Forum per candidarsi alla carica di consigliere comunale nella lista dell’attuale amministrazione, in quanto la carica ricoperta era incompatibile con quella di suo nuovo interesse ( art.9.1 e ss). Le dimissioni, a parere nostro, sono state un atto dovuto e meritorioindice della serietà del Tammaro. Come sappiamo però l’ex coordinatore del Forum non fu eletto alla carica di consigliere comunale, nonostante avesse raggiunto un lusinghiero risultato in termini di consensi elettorali. Ed è qui che emerge l’atto eroico compiuto in dispregio delle più elementari regole democratiche: l’ex coordinatore del Forum, non eletto al Consiglio Comunale,dopo oltre un mese dalle sue dimissioni, chiede ed ottiene, in virtù non si comprende di quale regola, scritta o tramandata, l’investitura di una carica ELETTIVA mai conseguita, passando da essere l’ex Presidente del Forum, in quanto dimesso, a Consigliere del Forum. Ora ci chiediamo e vi chiediamo come sia possibile una cosa del genere, dal momento che non comprendiamo, anche alla luce del vigente regolamento del forum, come un soggetto dimesso e dichiarato decaduto da una carica non elettiva –  la modalità di elezione Coordinatore del Forum è simile a quella del Sindaco – possa legittimamente occupare una carica elettiva ( il candidato al forum consegue l’elezione con le medesime modalità del consigliere comunale).

Ebbene il messaggio che si trasmette ora alla nostra comunità è gravissimo ed altrettanto grave è Il messaggio che si passa alle nuove generazioni perché attesta sostanzialmente che le regole possono essere aggirate se si ha un santo in paradiso.

Si ponga fine a questo scempio. Si spieghi questa incomprensibile anomalia. Si espongano delle valide ragioni a giustificazione della legittimità di tali azioni…lo esige la nostra comunità, lo merita il vostro elettorato ed è un atto dovuto nei confronti della democrazia che voi tutti dite di volere affermare.”

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Roccamonfina – Gestiva struttura pubblica senza le autorizzazioni, blitz dei carabinieri: chiusa locanda

Roccamonfina – Svolgeva, fra le altre cose, attività di ristorazione e pizzeria senza le necessarie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.