Ultim'ora

Parete  – Presenze Contemporanee, uno spaccato degli ultimi vent’anni di ricerca artistica italiana

Parete (di Giovanna Lepore) – Presenze Contemporanee nacque nel 2016 da un’idea di Paolo Feroce, a seguito dell’entusiasmante collaborazione con il dottor Valerio Villoresi di Milano per la mostra “United Factories – Expo 2015”, tenutasi durante l’esposizione della nazioni. Nella sua seconda edizione, questa del 2019, arriva nel Sud Italia, presso il giovane Museo PAM, ubicato presso il Palazzo Ducale della Città di Parete (Caserta), che garantirà una continuità di soluzione all’evento anche negli anni a venire. L’esposizione si terrà dal 14 aprile al 14 giugno 2019, con inaugurazione il 14 aprile alle ore 17:00 presso il PAM_Parete Art Museum. I giorni di apertura del Museo vanno dal martedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, mentre il sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30.
In questa edizione saranno presentate opere d’arte di artisti affermati provenienti da tutta Italia, che hanno tenuto mostre ufficiali anche in Altri Paesi e garantiscono una produzione artistica di spessore, tanto da essere seguiti da collezionisti internazionali.  Dice Barbara Vincenzi, curatrice dell’edizione 2019: “L’esposizione Presenze Contemporanee si svilupperà nelle sale del piano nobile del PAM, che diverrà luogo e spazio dove presentare uno spaccato degli ultimi vent’anni di ricerca artistica italiana. Gli artisti selezionati si cimentano con progetti che si misurano con le tematiche odierne: ‘Uomo e Natura’, e ancora, l’individuo e la vita, la ricerca dell’equilibrio e della luce, sono alcune riflessioni affrontate dagli artisti presenti, Riccardo Furini e Vittorio Colamussi (progetto TURN), Giuliana SilvestriniFrancesco NicolatoStefano AccorsiAndrea BoldriniFabrizio MazzardoRaffaele Boemio. Non manca la pura riflessione e ricerca estetica di carattere maggiormente figurativo e di sapore pop con Chiara AnaclioVittoria RutiglianoErica Appiani, Veronica Francione e Diego Valentinuzzi.”  Brano tratto dal Concept 2016 di Paolo Feroce: “L’arte contemporanea non deve essere più banalizzata concettualmente o ridotta ancora a provocazioni passatiste, ma ha bisogno di trovare un pensiero, un’estetica nuova e oggettiva, di cercare la sezione aurea anche in volumi non figurativi, protendendo verso un’eleganza suggerita dal ritmo delle forme, dal giusto abbinamento dei colori e sperimentando, magari, materiali innovativi. Non a caso nelle collezioni più importanti si ricerca la definizione assoluta di ogni dettaglio dell’opera d’arte e la sua fruibilità per farla dialogare con ambienti diversificati, siano essi architetture di stampo contemporaneo o edifici di valenza storico-monumentale. Il percorso espositivo seguirà queste indicazioni anche perché avvicinano, in maniera concreta, gli artisti al collezionismo. Da questi concetti cardine nasce “Presenze contemporanee”, un’esposizione aperta a chi ricerca la perfezione in ogni elemento artistico, sia figurativo che informale.”.  La mostra, naturalmente, sarà presentata da Barbara Vincenzi, storico e critico d’arte di Ferrara, dopo i saluti al pubblico del primo cittadino della Città di Parete, Arch. Gino Pellegrino, e dallo staff PAM.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Mondragone – Anziano 90enne assassinato a coltellate, fermato il presunto killer: ha 80 anni

Mondragone (di Maria Palma Ceraldi) – E’ stato fermato un uomo nell’ambito delle indagini per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.