Ultim'ora

Vairano Patenora – Botte al sindaco, ai carabinieri e computer giù dal municipio: convalidato l’arresto di Vallante

Vairano Patenora – E’ stato convalidato l’arresto del 50enne di Vairano Patenora protagonista, ieri sera, di una aggressione ai danni del sindaco del paese, di un impiegato del municipio e di un carabiniere. Lo stabilito il giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, durante l’udienza di convalida avvenuta questa mattina. Per questa ragione il giudice ha ordinato la liberazione dell’indagato imponendo allo stesso l’obbligo di firma presso gli stessi carabinieri. Il processo è stato rinviato in quanto il Giudice ha accolto la richiesta di termine a difesa formulata dal difensore dell’arrestato, Avv. Giovanna ZARONE, che si è riservato la possibilità di valutare l’adesione ad eventuali riti alternativi.

I fatti:
Ieri è stato un pomeriggio di follia quello vissuto  nella casa comunale di Vairano Patenora. Un uomo, già noto per aver incendiato, qualche anno fa, le tavole del Puc – è piombato in municipio per protestare contro l’emissione, a suo carico, di una cartella delle tasse per alcuni arretrati. Riccardo Vallante ha iniziato a urlare e a scaraventare giù dal balcone del primo piano tutti i computer dell’ufficio tributi e ragioneria. Quando un impiegato ha tentato di fermarlo è stato colpito violentemente al volto con un pugno. Sul posto è arrivato anche il sindaco del paese, Bartolomeo Cantelmo, che si trovava al secondo piano impegnato in una riunione tecnica. Appena Riccardo ha visto la fascia tricolore si è avventata contro di lui colpendolo con un calcio alla gamba. Successivamente l’aggressore ha puntato il dirigente Gaetano Di  Nocera con l’intenzione di aggredirlo. Per fortuna altri impiegati sono riusciti a bloccare Riccardo., L’uomo, un 50enne del posto, si è allontanato rapidamente dalla casa del popolo.  Una fuga durata pochi minuti prima che i carabinieri della locale stazione riuscivano a individuarlo poco dopo nei pressi della scuola elementare. Riccardo ha aggredito anche i militari lanciando contro di loro delle bottiglie vuote. I carabinieri lo hanno bloccato e condotto in caserma.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Assenteisti al San Rocco, cade il reato di associazione per quattro medici

Sessa Aurunca (di Carmine di Resta) – Non sussiste il reato di associazione a delinquere. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.