Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Nascondevano oltre duemila dosi di marijuana, ma non erano spacciatori: serviva tutta per curarsi

VAIRANO PATENORA – Nascondevano oltre duemila dosi di marijuana, serviva tutta per curarsi. Non erano spacciatori. Lo ha stabilito il giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha messo fine al processo a carico di Anna Geremia e Vincenzo D’Urso, assolvendoli da ogni accusa. Accolta la linea difensiva affidata agli avvocati Vincenzo Cortellessa e Anita Petrone. La donna è stata assolta per non aver commesso il fatto; l’uomo perché la coltivazione di sostanze stupefacenti non era finalizzata allo spaccio ma all’uso personale a scopo terapeutico. L’accusa contro D’Urso e Geremia era quella di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. L’arresto della coppia era avvenuta qualche anno fa a Vairano Patenora; sotto sequestro finirono mezzo chilo di sostanze stupefacenti e circa 12mila euro in contanti. Il giudice però ha assolto la coppia da ogni accusa.

 

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Napoli – Fallimento Bagnolifutura SPA: danno erariale per oltre 11 milioni di euro

Napoli – LE FIAMME GIALLE DEL COMANDO PROVINCIALE DI NAPOLI, SU DELEGA DELLA PROCURA REGIONALE DELLA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.