Ultim'ora

VITULAZIO – Picchia compagna e minaccia di incendiare la casa, arrestato

VITULAZIO – I Carabinieri della Stazione di Vitulazio, nella serata di ieri, 9 gennaio, provvedevano all’arresto di Pasquale M. 55enne residente in Spagna ma di fatto domiciliato nella comunità vitulatina. L’uomo, verso le ore 21.30 di ieri sera, per futili motivi aggrediva prima la compagna, colpendola con pugni e schiaffi, per poi perdere completamente la testa cospargendosi con del liquido infiammabile e minacciando di dare fuoco a sé stesso e all’appartamento dove vive insieme alla donna di origini napoletane. Avvertiti prontamente, i Carabinieri della Stazione di Vitulazio, che già in passato erano intervenuti presso l’abitazione dell’uomo sita presso il Parco Taddeo di via Rimembranza, per le continue segnalazioni anche da parte dei vicini di casa e conoscendo il soggetto che già altre volte era andato in escandescenza, allertavano anche i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua che, insieme ad una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Caserta, si portavano sul posto.
I Carabinieri di Vitulazio, giunti per prima, appresso che il soggetto aveva cosparso sé stesso e l’intero appartamento di liquido infiammabile, ed in specifico di alcol etilico, facevano irruzione nell’appartamento riuscendo a bloccare l’uomo in evidente stato di alterazione psico-fisica e con difficoltà riuscivano ad immobilizzarlo e mettere in sicurezza l’alloggio, evitando una tragedia che avrebbe potuto coinvolgere l’intero condominio le palazzine confinanti. A questo punto, l’uomo veniva portato presso le camere di sicurezza della Caserma di Vitulazio, dove espletate le formalità di rito veniva dichiarato in stato di arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Nelle prossime ore, l’arrestato che risulta essere un sottoufficiale delle forze armate in pensione e gravato da pregiudizi di polizia, dovrà comparire dinanzi al Giudice delle Indagini Preliminari per la convalida dell’arresto e con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Infatti, per l’azione di contrasto ai fenomeni di violenza domestica e di genere, in base alla nuova normativa, sia la Procura della Repubblica che l’Ufficio del Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale di Santa Maria Capua, secondo le rispettive competenze, hanno attribuito massima priorità sia in termini di indagini che per l’adozione di provvedimenti cautelari nei confronti di chi è sospettato di tali reati ed allo scopo di tutelare le vittime. In questo caso, visto lo spiegamento di uomini e mezzi e la gravità della situazione in considerazione dell’ingestibile stato di alterazione dell’uomo, grazie al tempestivo e fattivo intervento dei Carabinieri della Stazione di Vitulazio, agli ordini del Luogotenente Crescenzo Iannarella e del Maresciallo Gaetano Pirozzi, si è evitato il peggio.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Conca della Campania / Roccamonfina – Litiga con la compagna, lei: mene vado. Lui estrae la pistola

Conca della Campania / Roccamonfina – Un uomo  è stato denunciato alla Procura della Repubblica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.