Ultim'ora

PIANA DI MONTEVERNA – Carabiniere ucciso, in migliaia per l’ultimo straziante saluto ad Emanuele (il video con immagini esclusive)

PIANA DI MONTEVERNA – Migliaia di persone hanno atteso ieri nel Santuario di Piana di Monte Verna, la salma del vice brigadiere Emanuele Reali, il 34enne in servizio alla Radiomobile di Caserta morto martedì sera schiacciato da un treno mentre inseguiva un ladro. Dal ministro della Difesa Elisabetta Trenta, dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, ai sindaci di Caserta, Marcianise, Piana di Monte Verna, Bellona, Castel Morrone e Caiazzo, oltre a tante altre autorità civili e religiose. (guarda il video con immagini esclusive)
C’erano i colleghi e gli amici e c’era la famiglia. In prima fila, sua moglie Matilde con la quale, sette anni fa, si trovava nella stessa chiesa per unirsi in matrimonio. Monsignor Santo Marcianò ha detto durante l’omelia che “Emanuele Reali è una delle tante testimonianze di eroicità quotidiana, che non balzano agli onori delle cronache e non fanno notizia, disseminate nella storia della famiglia dell’Arma dei Carabinieri. Siamo sconvolti, straziati, nel vedere la vita di Emanuele distrutta in un istante, per un gesto eroico ma che ha una terribile sproporzione; e sappiamo che la sua vita vale più, infinitamente più del motivo che ne ha provocato la  morte. (il video con immagini esclusive)
Vale di più, nella sua sacralità e unicità irripetibile”, ha detto il vescovo che ha poi ricordato “l’amore instancabile di Emanuele, che non si scoraggia e non perde la speranza; che non si lamenta ma cerca il bene, anche nelle circostanze più difficili; l’amore umile, che sempre trova spazi di servizio; l’amore affettuoso, attento ad ogni creatura, soprattutto la più piccola; l’amore che si nutre di giustizia ma ha qualcosa in più della giustizia. L’amore che è sempre un di più e non si ferma davanti a nessun ostacolo, anche se pericoloso, anche se a rischio della vita, come non si è fermato Emanuele”. (il video con immagini esclusive)
“Emanuele era un carabiniere vero, di quelli che si ricordano ogni giorno di essere carabiniere” ha detto poi il comandante generale dell’Arma, Giovanni Nistri, al termine dei funerali: “Ha scelto la sua strada a 20 anni ed ha scelto di essere un carabiniere. E’ cresciuto tanto, al punto di essere chiamato al Nucleo Operativo di Caserta, per poi passare alla Radiomobile. Era giovane ma aveva già fatto tanto, come ricordano i tre encomi per le operazioni svolte”. Poi, rivolgendosi alla moglie Matilde, ha detto: “Emanuele amava la moglie e le figlie, eravate il centro del suo motore”.

Il video con immagini esclusive

 

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:
    http://www.occvairanopatenora.it/

    Guarda anche

    GIOIA SANNITICA – Sparò e uccise un ladro, partito l’Appello: l’accusa chiede riduzione di pena

    Gioia Sannitica – Uccise il ladro che si era introdotto nella sua casa, ieri si …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.