Ultim'ora

Sessa Aurunca – Sessa in festa, la Pro Loco organizza numerosi eventi nel il centro storico

Sessa Aurunca – In occasione dei festeggiamenti per i sessanta anni della Pro Loco di Sessa Aurunca, il weekend cittadino si anima e si riempie di colori, mostre e visite guidate. Un’occasione da non perdere per trascorrere il weekend end al centro storico. Di seguito il comunicato stampa rilasciato dalla Pro Loco.

“COMUNICATO STAMPA – SESSA IN FESTA

Il penultimo weekend del mese di ottobre sarà allietato da una manifestazione che coinvolgerà tutta la città di Sessa Aurunca, ideata ed organizzata dall’Associazione Turistica “Pro Loco” Sessa Aurunca in occasione del 60° anniversario dalla sua fondazione. Sabato 20 e domenica 21 ottobre 2018 il centro storico di Sessa Aurunca sarà attraversato da una serie di visite guidate, spettacoli, mostre e degustazioni che allieteranno l’evento Sessa in Festa, con il patrocinio del Comune di Sessa Aurunca e dell’Automobile Club di Caserta.  La giornata di sabato non conoscerà attimi di stasi poiché, innanzitutto, sarà possibile prendere parte a visite guidate su prenotazione, dalle 16:00 alle 18:00, ai principali monumenti della città, grazie alla Pro Loco stessa, ma, appunto, questo è solo l’inizio. Infatti, la ricca manifestazione sarà consolidata dalla collaborazione di numerose associazioni del territorio tra cui: il Gruppo Sbandieratori Città di Sessa Aurunca, che impartirà un corso base per bandiera e tamburo durante la mattinata del sabato; il Consorzio Turistico Pro Loco degli Aurunci a cui, insieme all’Associazione Borgo Di Tuoro, è affidata la piazza di confronto tra enti di turismo del territorio; la scuola di ballo Il Danubio Blu che intratterrà per una parte del pomeriggio; ed un’animazione per bambini a cura di Emporio88. Ci saranno, inoltre, numerose mostre, ad esempio quella degli Amici del Presepe che ne cureranno una a tema e altre allestite dal Corteo storico Città di Sessa Aurunca, dalle Confraternite della città, quella del fumetto Auruncomics e ancora un’altra itinerante, a cura del Circolo Fotografico degli Aurunci. Infine, una mostra ed una sfilata del Gruppo Sbandieratori Marino Marzano. Per quanto riguarda, invece, la parte serale dell’evento si divide in altre svariate attività, come l’osservazione della luna al telescopio, grazie all’aiuto dell’Associazione Astrofili Aurunca, oltre che ben tre esibizioni dalle 18:00 in poi: lo spettacolo e la sfilata del Gruppo Folk Internazionale L’Ariella; il concerto Around Rossini del cartellone Autunno musicale casertano, a cura dell’Associazione Mozart; e, per chiudere, altri due rappresentazioni musicali affidate all’Associazione Culturale Ars Nova ONLUS e al Gruppo Amici della Notte. Nel pomeriggio di sabato, poi, il C.S.I. di Sessa Aurunca intratterrà tutti con un grande Villaggio dello Sport in Piazza XX Settembre. Domenica 21, invece, oltre ad alcune mostre già presenti dal sabato, si aggiungerà anche una mostra di
Auto d’epoca a cura dell’Auto Moto Club Veicoli del ‘900, con il patrocinio dell’ACI Caserta. Insomma, due giornate ricche di amore per la nostra terra che la Pro Loco Sessa Aurunca dimostra da sessant’anni, compleanno che l’associazione stessa ha voluto festeggiare con la cittadinanza, offrendo, ancora una volta, un’occasione per vivere la nostra città”.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

PIGNATARO MAGGIORE – Operaio schiacciato da una pressa, otto condanne per la morte di Lorenzo

PIGNATARO MAGGIORE – Operaio schiacciato da una pressa, otto condanne per la morte di Lorenzo Borrelli. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.