Ultim'ora

MADDALONI – Autunno musicale, al Museo Archeologico in arrivo artisti internazionali

MADDALONI – Venerdì 12 ottobre, alle ore 20.00 al Museo archeologico di Maddaloni, con il duo di
contrabbasso e pianoforte Milton Masciadri e Martha Thomas dell’Università della Georgia,
ha inizio la rassegna Autunno Musicale 2018, con artisti di consolidata fama e giovani
vincitori dei più importanti concorsi internazionali. I concerti saranno preceduti da
visite guidate alle collezioni del Museo che ha sede nello storico e raffinato Casino di Starza
Penta. La Rassegna è presentata dal Polo museale della Campania, realizzata dall’Associazione
Anna Jervolino e dall’Orchestra da Camera di Caserta, con il sostegno del Ministero per i
beni e le attività culturali–Direzione Generale Spettacolo e della Regione Campania,
direzione artistica di Antonino Cascio. Dopo l’anteprima di sabato 29 Settembre, con Musica & Poesia tra Grecia & America, i week-end musicali saranno articolati in varie sezioni: Musica da Camera, Piano festival, A-Solo, Opéra-Ballet, Pocket Orchestra. Domenica 14 ottobre, alle ore 11.30, per Piano Festival verranno proposti brani da Cage a Lombardi a cura di Giancarlo Cardini, personaggio indissolubilmente legato ai momenti più significativi del ’900 musicale non solo italiano.
Musica da Camera ospiterà, dopo Milton Masciadri e Martha Thomas, i clarinettisti Claudio Mansutti e Koji Miura con la pianista Ivana Vidovic, il violoncellista Jan Palènicek
con la pianista Jitka Cechova e i recital dei solisti ospiti dell’Orchestra da Camera di Caserta: Albrecht Menzel, Josephine Olech, Erzhan Kulibaev, Juliana Koch e Huw Morgan,  vincitori di premi ai concorsi Paganini di Genova, Primavera di Praga, Manhattan e Monaco. Piano Lab presenterà masterclass e concerto di Massimiliano Damerini, definito dalla critica internazionale come uno dei tre massimi pianisti italiani insieme con Benedetti Michelangeli e Pollini, con un programma dedicato alla forma dello “Studio” da Chopin a Glazunov, e brani scritti da allievi del Corso di Composizione di Giacomo Vitale del Conservatorio di Avellino – e una Opéra-Ballet tratta da musiche di Jean Baptiste Lully, a
cura di Ad Parnassum di Londra e dell’Orchestra da Camera di Venezia. Completano il programma i segmenti A-Solo con recital del chitarrista Emanuele Segre tra i più apprezzati solisti italiani, Pocket Orchestra con la proposta di repertori sinfonici ridotti per dieci dita a cura dei Piano Duo Samuel Sangwook Park & Clara Mijung Shin, Petros Moschos & Dimitry Karydis, Leonardo Bartelloni & Cristina Nicolini. I concerti saranno preceduti da visite guidate al Museo Archeologico di Calatia, nel
complesso monumentale del Casino di Starza Penta, una delle residenze principali dei
Carafa della Stadera, nobile famiglia che ebbe in feudo Maddaloni dal 1465.
Il percorso di visita si sviluppa su due nuclei tematici: l’esposizione archeologica e
l’edificio monumentale. Nelle stanze che venivano utilizzate per le attività agricole, al
piano terra, vi è il racconto del territorio, della città antica e delle sue necropoli.
Negli ambienti privati e di rappresentanza, al piano superiore, i reperti testimoniano i
riti delle aristocrazie tra VIII e V secolo a.C., gli aspetti della vita quotidiana, la storia
della viabilità, con particolare attenzione allo sviluppo della Via Appia.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:
    http://www.occvairanopatenora.it/

    Guarda anche

    MARZANO APPIO – Maltempo, rinviata la Sagra del vino

    MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – A causa del maltempo dell’ultimo fine settimana la Sagra …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.