Ultim'ora

SAN PIETRO INFINE – “Il diario perduto: le ragione di John e Franz”, Venditti presenta il suo romanzo storico

SAN PIETRO INFINE (di Antonio Migliozzi) – Nel pomeriggio di sabato 13 ottobre, alle ore 17 presso la Sala convegni del Municipio di San Pietro Infine, sarà presentato il romanzo storico di Francesco Venditti dal titolo “Il diario perduto: le ragione di John e Franz”. Si tratta di un thriller della Seconda Guerra Mondiale, ambientato, in gran parte, proprio a San Pietro a San Pietro Infine, a seguito del rinvenimento di un diario di guerra del bisnonno dell’autore. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di San Pietro Infine, è organizzata dall’Associazione culturale “Ad Flexum” di San Pietro Infine, e dal CDSC Onlus (Centro Documentazione e Studi Cassinati). Il programma prevede, dopo il saluto del Sindaco di San Pietro Infine, Mariano Fuoco, gli interventi del prof. Gaetano de Angelis-Curtis (Presidente del CDSC Onlus), del prof. Maurizio Maurizio (Presidente dell’Associazione culturale “Ad Flexum”) e dell’autore del libro il dott. Francesco Venditti. Svolgerà il ruolo di moderatrice la dott.ssa Elvira Zambardi, socia di entrambe le associazioni.

 

 

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    CASERTA / CASTEL CAMPAGNANO – “Anime Borboniche”, un viaggio nel tempo con grandi artisti (il video con le interviste ai protagonisti)

    CASERTA / CASTEL CAMPAGNANO – Ieri sera nell’incantevole scenario del Castello Ducale di Castel Campagnano, …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.