Ultim'ora

CALVI RISORTA – MENSA SCOLASTICA, TUTTO IN ALTO MARE. CIPRO FINISCE SOTTO ACCUSA

Calvi Risorta – “Il  calendario scolastico regionale  viene pubblicato a giugno di ogni anno, ma l’amministrazione comunale non si è preoccupata di indire per tempo la gara, così da consentire ai bambini (e alle loro famiglie) di usufruire di tale importante servizio, come avviene nelle altre scuole del circondario. Forse non lo sapevano? Eppure nella delibera di giunta n. 81 del 14/09/2018, il gruppo Lombardi si ricorda di “confermare le tariffe per il servizio di Refezione Scolastica, come approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 68 del 30/12/2015”, durante l’amministrazione Marrocco (magari le avessero confermate, i cittadini risparmierebbero un bel gruzzoletto ogni anno). Quindi il sindaco Lombardi e la sua amministrazione erano a conoscenza che la scuola di Calvi Risorta necessitava di un servizio di mensa!
D’altronde chi non ricorda il manifesto di aprile del 2017, nel quale il gruppo “Uniti per la Rinascita calena”, nel promettere l’inverosimile, affermava, con orgoglio, di aver “individuato una serie di interventi di manutenzione necessari per riportare i nostri edifici scolastici a una degna condizione di vivibilità” (mentre ad oggi si va ancora avanti con certificati di agibilità provvisori ed i lavori alla palestra don Milani sono fermi dal 2016). Annunciava inoltre la “risoluzione definitiva della problematica relativa alla mensa scolastica con l’obiettivo di un contenimento del costo di ogni singolo pasto senza togliere nulla alla qualità del servizio”. Ma erano solo promesse da campagna elettorale, tanto che lo scorso anno i costi sono aumentati a dismisura rispetto a quelli stabiliti durante l’amministrazione Marrocco, peraltro  senza alcuna differenziazione per fasce economiche, a fronte di cibo preparato altrove e trasportato poi a Calvi Risorta, riduzione del quantitativo di acqua ed eliminazione di tovagliette e posate…il tutto spacciato come un grande successo gestionale!
Continuano  a fare campagna elettorale, impantanati, mentre l’assessore al Bilancio e alla Pubblica Istruzione, Antonio Capuano, detto Tonino, è quasi sempre assente alle giunte comunali riguardanti la sua delega (come nel tardivo atto di indirizzo per l’indizione della gara per il servizio di mensa scolastica). Ma ormai le stanze comunali sono frequentate più da personale collaborante, spesso “senza autorizzazione” alcuna, che da amministratori. Proprio sulla  questione mensa, non  sono mancati in passato  manifesti, articoli e commenti sul web sulla presunta “incapacità gestionale dell’amministrazione Marrocco” che, nelle parole degli attuali amministratori di maggioranza, stava “dimostrando, non solo un totale distacco dalle esigenze della popolazione, ma soprattutto uno sprezzante menefreghismo nei confronti dei  genitori”.
Come si giustificherà ora  Giuliano Cipro, oggi assessore ed all’epoca Presidente del Consiglio di Istituto, che non perdeva occasione per fomentare i genitori contro l’amministrazione comunale? Perché invece di raccontare le solite storielle da primo della classe non dice che per avere il servizio di  refezione scolastica bisogna indire una gara di appalto, che il comune ha predisposto solo ieri? Perché prendere in giro quelle mamme che oggi subiscono dignitosamente in silenzio (perché non “istigate”) e cercano di risolvere da sole l’arcano: se è meglio mangiare un panino a scuola o fare i salti mortali per ingurgitare un piatto caldo a casa! La verità è che siamo di fronte ad un’amministrazione improvvisata che vive alla giornata, che non ha la benché minima visione strategica e capacità di programmazione, ma che pensa solo a mettere delle “pezze” una volta che si verificano dei  disservizi, frutto soltanto della loro inerzia su attività ordinarie e ricorrenti. Tanto alla fine basta prendere in giro i cittadini, dicendo che è tutta colpa di Marrocco! Così “ragiona” e agisce questa inconsistente amministrazione”. (Giovanni Marrocco capogruppo di minoranza consiliare)

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

TEANO – Colto da malore in strada, muore ex marinaio: liberata la salma

Teano – Un uomo stramazza in strada, nel centro della città, è muore in pochi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.