Ultim'ora

Dall’Alto Casertano agli Stati Uniti per parlare di chirurgia vascolare. 


La Campania continua ad essere terreno fertile per la preparazione di medici di spessore internazionale e nel solo ultimo anno ha esportato due grandi professionisti.

Ulcere vascolari non responsive: la soluzione arriva dalla provincia di Caserta

Il primo da ricordare è il Dott. Mario Santoro, originario di Baia e Latina in provincia di Caserta e specializzato in angiologia e chirurgia vascolare. Il giovane medico ha avuto l’onore nel mese di luglio 2018 di essere presente in qualità di relatore, unico italiano presente, presso il congresso della Society for Vascular Medicine tenutosi a Chicago. All’evento prestigioso hanno preso parte solo professori di rango internazionale  e di conseguenza si tratta di un riconoscimento che di certo non poteva passare inosservato.  Il Dott. Santoro è un vero e proprio orgoglio per la piccola comunità di Baia e Latina  che può in questo modo risplendere dell’orgoglio di un così elevato riconoscimento dato ad un proprio compaesano.  Il Dott. Mario Santoro ha presentato una relazione su una tecnica all’avanguardia in grado di trattare ulcere vascolari non responsive, cioè che non rispondono ad altre cure. In Italia questo problema riguarda circa 2 milioni di persone, mentre  nei paesi socialmente evoluti riguarda una percentuale che va dall’1,65% al 3% della popolazione. Il Dott. Santoro ha messo a punto una tecnica alternativa per dare una speranza a chi era costretto a combattere da anni contro questo fastidioso problema spesso dovuto ad altre patologie, come il diabete. Si tratta di una tecnica innovativa e proprio per questo ancora poco conosciuta, ma che è stata molto apprezzata da coloro che hanno partecipato al Congresso. Non è stata l’unica esperienza negli Stati Uniti per il Dott. Santoro, infatti nel 2017 aveva perfezionato le sue conoscenze presso il Vascular Center del Massachusetts General Hospital della Harvard University (Boston – USA).

Docenti universitari dalla Campania agli Stati Uniti

Il secondo esempio arriva da Ischia, si tratta del Professore Vito Del Deo che ha ottenuto un prestigioso incarico di docenza in anatomia clinica-chirurgica del distretto testa-collo presso Kaplan Medical Program Institute del New Jersey, negli Stati Uniti d’America. Il Dott. Vito del Deo si è laureato in Italia. In seguito ha perfezionato la tecnica chirurgica negli Stati Uniti. Dopo questa prima fase il dottore ha continuato a fare la spola tra Stati Uniti e Italia. L’incarico di docenza di sicuro è un tassello molto importante della carriera del medico, ma anche un orgoglio per una regione spesso sottovalutata e che in realtà è in grado di generare talenti.  Per entrambi i medici un’unica certezza: per spostarsi dall’Italia verso gli Stati Uniti hanno dovuto richiedere l’ESTA https://www.application-esta.us/ un’autorizzazione per l’ingresso negli Stati Uniti obbligatoria dal 2 gennaio 2009. L’ESTA una volta ottenuto ha validità di due anni, ma deve essere rinnovato prima nel caso in cui  la scadenza del passaporto sia antecedente.  L’ESTA può essere utilizzato per viaggi di lavoro o turismo e consente anche viaggi multipli. La richiesta deve essere fatta online, quindi la procedura è molto facile. Deve essere ribadito che non sostituisce il passaporto, sono necessari entrambi i documenti per poter entrare negli Stati Uniti.

Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    reggia di caserta palazzo reale caserta

    I migliori posti turistici a Caserta: attrazioni, hotel, ristoranti

    Caserta è tra le migliori location turistiche da visitare: poco distante da Napoli, questa città …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.