Ultim'ora

CASERTA – Spagna, indagati per frode 500 avvocati italiani: ci sono anche professionisti casertani

CASERTA – Esami in Spagna, indagati 500 italiani. Otto pullman pieni di neolaureati italiani all’università Rey Juan Carlos di Madrid e 11mila euro a testa pagati per ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato. Indagati cinquecento aspiranti avvocati  con l’accusa di frode nella validazione di titolo di diritto. Tra di loro, anche alcuni professionisti del casertano. Proprio il fatto di essere così tanti (italiani) – il 28 maggio 2016 – ha insospettito gli spagnoli che hanno presentato un esposto alle competenti autorità. Il viaggio sarebbe stato organizzato da una società che ha permesso agli aspiranti avocati di frequentare un master  e sostenere otto esami sufficienti per ottenere i crediti necessari ad affrontare il test di abilitazione. Una via rapida di accesso alla professione che costava 11 mila euro. Molti giovani italiani da tempo si recano in Spagna per  l’abilitazione all’esercizio della professione d’avvocato, valida in tutta Europa. Sostenevano in terra iberica l’esame che avrebbe evitato loro il tirocinio e il test in patria, facilitando e velocizzando il processo d’iscrizione all’albo.

 

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

VAIRANO PATENORA – CreAttivaMente, apre il centro didattico polifunzionale per alunni delle elementari e delle medie

VAIRANO PATENORA – Si chiama CreAttivaMente e aprirà i battenti sabato. Si tratta di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.