Ultim'ora

CALVI RISORTA – Bilancio, arriva la bocciatura dal Revisore dei Conti. Orizzonte Comune: giunta Lombardi all’ultima spiaggia

CALVI RISORTA – Bilancio, arriva la bocciatura dal Revisore dei Conti. Il gruppo politico, Orizzonte Comune, si fa sentire: si tratta di una bocciatura severa. Siamo ancor più preoccupati per la totale incertezza finanziaria in cui la giunta Lombardi ha costretto Calvi Risorta. “Il primo passo verso l’approvazione del bilancio predisposto dalla Giunta Lombardi – dichiara Orizzonte Comune – termina in una rovinosa caduta. In data 19.09.18 il Revisore dei Conti ha espresso il parere non favorevole sullo schema di bilancio predisposto dalla giunta, argomentando in ben 37 pagine in modo circostanziato sulle tante incongruenze presenti nei documenti contabili adottati con la Delibera di Giunta Comunale n. 76 del 05/09/18. La bocciatura a ben vedere è doppia, perché anche il Documento Unico di Programmazione (l’ormai famoso DUP) è solennemente censurato da parere contrario del Revisore.
Bocciatura oltretutto severa, perché basata su valutazioni sostanziali e sul mancato recepimento delle indicazioni che oramai il Revisore dei conti fornisce da oltre un anno. Se è vero che questi pareri non sono vincolanti è altrettanto vero che sono fortemente probanti. Queste osservazioni, infatti, è bene ricordarlo, sono le stesse che hanno portato alla bocciatura da parte del Ministero dell’Interno della prima ipotesi, notificata al Comune in data 19 luglio c.a.. Il Comune di Calvi Risorta è all’ultima spiaggia proprio perché non ha tenuto conto dei suggerimenti operati dal Revisore e dal Ministero.
Si va dagli errori di aritmetica (sic!) alla totale assenza di alcune voci importanti, come il conto del tesoriere per l’anno 2017 o il piano di ammortamento dei mutui per gli anni 2016 e 2017, fino alle ormai reticenti anomalie del “modello F” (un importante allegato del bilancio) e alle contraddizioni conclamate su punti chiave.
È quest’ultimo il caso della Tassa sui rifiuti: per il 2016 c’è uno squilibrio enorme di oltre 300 mila euro! Peggio ancora va con la riscossione delle entrate. “In tale fondamentale” siamo in presenza di un autentico pasticcio: da una parte si prevede il recupero dell’evasione, mediante la publiservizi, di circa 550.000 euro, dall’altra la mancata spesa di 200.000 euro perché… non si prevedono i pagamenti alla publiservizi stessa, in quanto si ipotizza di revocare la concessione. Insomma, sembra si tratti di finanza autenticamente creativa.
Seguono altri numerosi rilievi sul mancato recepimento delle indicazioni per ripianare il disavanzo tecnico votato dalla giunta (manca la posta annua di quasi 70.000 euro per 5 anni!), “svarioni” anche per riequilibrare l’anticipazione di tesoreria: balla oltre un milione di euro per il solo anno 2015) e altro ancora.
Leggendo il parere, in definitiva, restano pochi dubbi: i conti non tornano.
A questo punto, come gruppo politico che ha a cuore la vivibilità ed il benessere del Comune, siamo ancor più preoccupati per la totale incertezza finanziaria in cui la giunta Lombardi ha costretto Calvi Risorta. E la questione del rispetto dei termini per l’approvazione in Consiglio, che paiono ampiamente oltrepassati, passa in secondo piano… figurarsi a che punto siamo!
La nostra opinione, leggendo il parere è che bilancio è improponibile, nonché foriero di potenziali e gravi responsabilità in capo a chi lo approverà. Noi non di certo!”.
©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    SAN MARCELLINO – Travolto da treno, muore un 66enne

    SAN MARCELLINO – Travolto da treno in corsa, la vittima è un 66enne italiano. L’uomo è stato …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.