Ultim'ora

PIGNATARO MAGGIORE – Minacce al giornalista Minieri: condannato il boss Giuseppe Lubrano

Pignataro Maggiore – Condannati il boss Giuseppe Lubrano dell’omonimo clan di Pignataro Maggiore e il fratello Gaetano. Per Giuseppe Lubrano, condanna a un anno e quattro mesi di reclusione, per Gaetano un anno di reclusione (pena sospesa). I due imputati dovranno risarcire i danni alla parte civile e pagare le spese processuali sostenute dalla stessa.  I due esponenti della cosca sono i figli del sanguinario ras Vincenzo Lubrano, coinvolto nell’uccisione del sindacalista Franco Imposimato e nipoti di Gaetano Lubrano senior, tra i mandanti dell’omicidio di Giancarlo Siani.  I due esponenti del clan Lubrano vivono a Pignataro Maggiore, città nella quale risiede lo stesso Salvatore Minieri. Il giornalista denunciò le minacce nel 2011, quando il boss Giuseppe Lubrano e il fratello Gaetano lo minacciarono, intimandogli di non proseguire alcune inchieste giornalistiche.
©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Cassino / Sparanise – Incidente dopo lite, attesa per l’interrogatorio di De Rosa

    Cassino / Sparanise – Potrebbe essere interrogato domani il 30enne di Sparanise fermato con l’accusa …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.