Ultim'ora

Roccamonfina – Picchia la moglie e la minaccia di morte per avere rapporti sessuali, sotto processo

Roccamonfina – Un uomo di Roccamonfina è accusato di aver maltrattato, picchiato e costretto la moglie ad avere rapporti sessuali con lui. Un lungo periodo di abusi e violenze che avrebbero reso la vita della vittima un vero inferno. Nell’aprile del 2015  la colpiva con calci e pugni e poi la spingeva contro il muro procurandole un trauma contusivo al polso della mano destra.  Un episodio simile si ripeteva a distanza di un anno quando la donna – A .I. – fu costretta nuovamente a ricorrere alle cure mediche. In altre circostanze l’uomo – D.P.G. – offendeva pesantemente la moglie minacciandola di morte per ottenere rapporti sessuali con lei. La vittima riuscì a trovare il coraggio per presentare denuncia alla caserma dei carabinieri le cui indagini hanno condotto l’uomo sotto processo. Nei giorni scorsi si è svolta l’udienza preliminare davanti al giudice Enea. Nei prossimi giorni sarà depositata la decisione con il probabile rinvio a giudizio dell’uomo difeso dall’avvocato Gabriele Gallo. La difesa della vittima, che già si è costituita parte civile, è affidata all’avvocato Dorso

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Sparanise – Municipio, modifica dello statuto: il sindaco non ha la maggioranza. Sconfitto in consiglio da Giramma

    Sparanise – Consiglio comunale amaro per il sindaco di Sparanise, Salvatore Martiello. Doveva essere approvato, …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.