Ultim'ora

MARCIANISE – Chiusura Carrefour, “incentivo all’esodo” troppo basso: trattativa a oltranza tra azienda e sindacato

MARCIANISE – Centotrenta lavoratori del Carrefour verso il licenziamento. Ieri incontro interlocutorio  tra la rappresentanza sindacale delle maestranze e i vertici dell’azienda transalpina. Ieri si è parlato dell’“incentivo all’esodo”, vale a dire la cifra  che l’azienda offre ai propri dipendenti in caso di chiusura del rapporto di lavoro che non dipenda dalla volontà di questi ultimi. Pare che per il momento l’incentivo offerto ai lavoratori Carrefour  si aggiri intorno ai 20mila euro. Per il sindacato si tratta di una cifra bassa.  Va detto, inoltre, che nessuno dei lavoratori si è detto disposto ad accettare il ricollocamento in altri negozi del nord Italia. Intanto, Antonello Velardi, sindaco di Marcianise, attraverso i social, ha promesso che “vanno favorite iniziative per la rioccupazione e la riutilizzazione degli spazi lasciati liberi da Carrefour, privilegiando i lavoratori ora in uscita”.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Pietramelara – Abusi sessuali fra chierichetti, Argenziano davanti ai giudici d’appello

    Pietramelara – Fra alcune settimane si svolgerà il processo d’appello a carico del 32enne di …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.