Ultim'ora
Maurizio Montalto

Riardo – Comunali, Montalto è stato il “boia” di Pella. Ma senza alcuna utilità

Riardo – La lista alla quale stava lavorando il professore Amedeo Pella non si farà più. E anche se dovesse “rinascere” non sarà lui a guidarla. Il progetto al quale stava lavorando Pella è morto. E’ stato pugnalato da più parti. Ma il colpo di grazia è stato inflitto da Maurizio Montalto, operaio della Ferrarelle, con la “passione” per il sindacato. Montalto alcune sere fa, piombò nella riunione che il gruppo di Pella stava svolgendo, attaccando duramente lo stesso candidato sindaco, accusandolo di non saper “interpretare” il ruolo di leader e per questo bisognava assolutamente cambiare “cavallo”. Così Montalto propose il nome di Egidio Mavilio, ex vice sindaco nella breve amministrazione guidata dall’ex sindaco Nicola D’Ovidio. L’ex assessore Vittorio Caiazza, non seppe resiste e, approfittando della situazione, sostenne il discorso di Montalto, sponsorizzando anche lui il nome di Mavilio quale leader. Al povero professore Pella non restò altro che la ritirata.  Quello di Montalto è stato, senza alcun dubbio, un omicidio (politico) premeditato. Un’azione politica priva di qualsiasi logica e positività, tanto che quella lista, ora, ha scarsissime possibilità di essere presentata.   Insomma Montalto ha distrutto senza riuscire a costruire nulla. L’esatto contrario di ciò che dovrebbe essere la politica.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    SAN FELICE A CANCELLO – Donna trovata morta in strada nella frazione Cave

    SAN FELICE A CANCELLO – Donna sessantenne trovata morta nella frazione Cave in via Fontanelle. …

    2 commenti

    1. Esprimo solidarietà ad Amedeo Pella. Montalto è solo capace di mercanteggiare qualche stagionale alle Ferrarelle.

    2. L.’azione di Montalto o non ha nessuna logica politica, che visto il personaggio è la cosa più probabile, o è stata premeditata per mandare tutto all’aria e far emergere la sola lista di Fusco. Se è la seconda ipotesi è certo da preoccuparsi per i metodi camorristici che già si usano.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.