Ultim'ora

FORNELLI (IS) – Vola in semifinale nella trasmissione di Rai Due “Mezzogiorno in Famiglia”

Fornelli (di Laura Sarni) – La comunità della città molisana, borgo tra i più belli d’Italia, gioisce per la vittoria e il passaggio al prossimo turno di semifinali che si svolgeranno a metà maggio. L’ambitissimo premio finale per i vincitori della trasmissione di Rai Due “Mezzogiorno in famiglia”, in onda il sabato e la domenica dalle 11 alle 13, sarà un nuovo scuolabus da utilizzare per i più piccoli. La squadra in gara si allena con assiduità per non perdere l’occasione, che gli si presenta, di primeggiare in giochi di abilità fisica e di cultura generale. La comunità tutta, con grande impegno, durante le scorse settimane di gare, si è industriata per presentare agli spettatori le bellezze paesaggistiche del luogo, la cucina tradizionale nella sua varietà, le eccellenze della produzione artigianale e dei mestieri tipici della zona.

A Fornelli è stata da poco istituita un nuova Sezione del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (CISOM), all’interno del Raggruppamento Molise. I neo-volontari guidati da un tutor-volontario hanno prestato i primi servizi nella loro stessa cittadina, curiosi e soddisfatti di far parte della grande famiglia internazionale del Cisom.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

TORA E PICCILLI – Una rappresentazione ispirata al presepe di San Gaetano da Thiene per concludere le festività

TORA E PICCILLI (di Nicolina Moretta) – La sera dell’Epifania a Tora è stata fatta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.