Ultim'ora

NAPOLI – Il volo di Koulibaly riapre il campionato, sfatato il tabù Stadium

NAPOLI – Il campionato di Serie A è ufficialmente riaperto: nel big match della 34° giornata, il Napoli di Sarri vince per la prima volta in 7 anni all’Allianz Stadium di Torino, battendo di misura una Juve “catenacciara” e veramente poco bella da vedere. Questa volta Allegri ha preparato male la partita,pensando solo ed esclusivamente a non perdere, cosa che gli è riuscita quasi sempre negli ultimi 4 anni, ma stavolta il tecnico toscano ha dovuto fare i conti con la grinta e la fame degli azzurri, che a differenza del passato hanno dimostrato una maturità impressionante, gestendo il pallone con calma e con i nervi ben saldi, senza mai perdre la testa o commettere sciocchezze. I partenopei sono partiti subito meglio dei bianconeri, creando due brividi all’area juventina nella fase iniziale del primo tempo, con Insigne e capitan Hamsik. Al 17° arriva l’unico acuto dei padroni di casa : Pjanic calcia una punizione dal limite dell’area, e la palla deviata di testa da Callejon spiazza Reina e colpisce il palo . La gara si addormenta , con la Juve che serra i ranghi ed il Napoli che non riesce a trovare varchi sugli esterni: nella ripresa Sarri sostituisce Hamsik con Zielinski ed uno spento Mertens con il più propositivo Milik, che finalmente dopo un altro anno ai box sta bene fisicamente ed ha voglia di salire in cattedra. Con il polacco in area , gli ospiti iniziano a creare diversi problemi alla retroguardia bianconera con cross e lanci lunghi, ma la Juve con le buone o con le cattive riesce sempre a salvarsi. A pochi muniti dal termine Callejon sbuca alle spalle di un difensore e calcia al volo; Buffon si salva molto bene ma l’arbitro ferma il gioco per fuorigioco dell’ala spagnola. Il Napoli però alza sempre di più il baricentro, ed al minuto 89, un pericolosissimo cros di Insigne viene smanacciato in corner dal numero 1 della Vecchia Signora: dalla bandierina, Callejon mette al centro un pallone perfetto per Koulibaly, che si libera facilmente di Benatia ( fino a quel momento il migliore tra gli uomini di Allegri), sale in cielo e di testa schiaccia la sfera in rete. Esplode la gioia del settore ospiti e della panchina partenopea : all’ultimo respiro gli azzurri battono la rivale di sempre nel suo stadio, e si portano a -1, riaprendo un campionato che in queste ultime 4 giornate potrebbe regalare emozioni fortissime : oltre alla sfida scudetto, anche la zona Champions si fa sempre più infuocata, con 3 squadre, Roma Lazio ed Inter, e soli due posti disponibili.Ancora tutto da decidere anche per la qualificazione per l’Europa League, con Atalanta e Milan protagoniste. Stanno per arrivare 4 turni di fuoco : non ci resta che sedere e goderceli.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    MATESE – ll 6° Rally del Matese presenta il “Trofeo Corri il Matese”

    Matese – In occasione del 6° Rally del Matese – 4° Rally del Medio Volturno …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.