Ultim'ora

CASERTA – “San Rufo porte aperte”, al via la sesta edizione

CASERTA (di Antonio Migliozzi) – Nel pomeriggio di sabato 21 aprile, presso la più antica frazione di Caserta, quale Piedimonte di Casolla, prenderà inizio la VI edizione di “San Rufo porte aperte”, evento organizzato dall’Associazione “Progetto San Rufo rinasce”, presieduta da don Nicola Lombardi, parroco della parrocchia di San Rufo M. Il programma della giornata di sabato 21 aprile prevede alle ore 16, presso la Casa canonica, l’apertura della Mostra delle opere degli artisti del Genuis Loci, quali Gerardo del Prete, Livio Marino Atellano, Marco Mattiello, Carmine Posillipo, Lorenzo Riviello, Gianluca Simeone, Enzo Toscano e Paolo Venrtiglia. Inoltre ci sarà anche la Mostra “Le case della Colla” di Speranza Maiello. Alle ore 17, sempre presso la Casa canonica, si terrà l’apertura della mostra “Periferie della mente”, con delle ceramiche realizzate nel laboratorio di Arterapia La Fabbrica. Alle ore 18,30, presso Palazzo Cocozza di Montanara, si terrà il Salone di rappresentanza. In seguito ci sarà la proiezione del film “’O cunt d’’o Rre: periferie reali”, con soggetto e sceneggiatura di Carmine Posillipo, voce narrante di Massimo Santoro e regia di Alessandro Musone. Molto importante sarà l’incontro sul tema “Caserta, Città di Centri Storici e di Periferie”, dall’abbandono alla rinascita, laddove parteciperanno don Nicola Lombardi, Stefania Caiazzo (Assessore all’Urbanistica del Comune di Caserta), Gian Maria Piccinelli (Preside della facoltà di Scienze Politiche dell’Università “L.Vanvitelli”) ed Ernesto Funaro (saggista), mentre i lavori saranno coordinati da Andrea Ianniello. Domenica 22 aprile si inizierà sin dalle ore 9 del mattino con la celebrazione della santa Messa, mentre dalle ore 9.30 fino alle ore 13.30 e poi dalle ore 15.30 fino alle ore 18, ci saranno delle visite guidate presso il Borgo Medievale di Piedimonte di Casolla, della chiesa di San Rufo, dell’abbazia benedettina di San Pietro ad Montes, di Palazzo Orfitelli, di casa Vanore e del giardino di Palazzo Cocozza di Montanara. Dalle 10 alle 13, presso la Casa canonica, verranno presentati dei prodotti tipici lcoali (pane giallo, olio Tifatini e dolce dell’Ascensione). Lunedì 23 aprile, Casa canonica, alle ore 1830 incontro sul tema “Una singolare storia produttiva. Dalla colla e le Collière la nascita di una imprenditoria autoctona”, con l’arch. Alessia Fratta, l’arch. Nicola D’Agostino, la prof.ssa Arch. Francesca Castanò e l’Ing. Gianluigi Traettino. I lavori saranno coordinati da Giuseppe Vozza.  Nella serata di martedì 24 aprile, alle ore 18 presso la chiesa di San Rufo, sarà presentato il Progetto di Restauro della Chiesa di San Rufo con don Nicola Lombardi e l’Arch. Mariano Nuzzo (progettista). Ultima giornata, quella mercoledì 25 aprile, con un’intera giornata dedicata alle visite guidate, mentre alle ore 20, presso il Palazzo Orfitelli, si terrà la perfomance degli artisti del Genuis Loci “La  cultura come forza delle periferie”, con la partecipazione di Gerardo Del Prete, Livio Marino Atellano, Marco Mattiello, Carmine Posillipo, Lorenzo Riviello, Gianluca Simeone, Enzo Toscano e Paolo Ventriglia, mentre le illustrazioni della performance saranno affidate al critico d’arte prof. Giorgio Agnisola.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Carinola/Lago Patria – La NATO apre le porte a “Carinola InCanto”, il coro dell’Associazione accompagna la tradizionale accensione dell’Albero di Natale

Carinola/Lago Patria (di Giovanna Cestrone) – Ieri pomeriggio, la base militare NATO Comando interforze di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.