Ultim'ora

SESTO CAMPANO – Cagnolino abbandonato lungo la provinciale, salvato dai carabinieri

Sesto Campano (IS) – Una storia a lieto fine per un cane di piccola taglia, di razza meticcia, che girovagava pericolosamente lungo la strada provinciale che attraversa il comune di Sesto Campano, dopo essere stato scaraventato da un’auto in corsa. E’ stato proprio un automobilista di passaggio a segnalare l’episodio ai Carabinieri. Sul posto è immediatamente intervenuta una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, che è riuscita a trarre in salvo il cagnolino che rischiava seriamente di rimanere schiacciato dai mezzi che sfrecciavano lungo l’arteria stradale. La piccola bestiola, davvero miracolata, è stata portata in caserma, dove ancora tremante ha terminato la sua odissea tra una ciotola di latte e tante coccole. Per le prime cure del caso è stato anche richiesto l’intervento da parte dei Carabinieri di un medico veterinario. Ora i militari sono impegnati a risalire all’identità del malfattore che ha abbandonato l’animale, rischia una pena fino ad un anno di arresto, così come previsto dall’attuale normativa in tema di maltrattamenti e abbandono di animali.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Vairano Patenora – Mercato nella frazione Scalo, il sindaco assicura: ripartirà domenica prossima

    Vairano Patenora – Il mercato settimanale che si svolge nella frazione Scalo riprenderà la prossima …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.