Ultim'ora
Il capitano Fedele ha condotto le indagini del caso

Marzano Appio – Abusa di un bimbo, il pallone usato come esca. Paese sotto choc

Marzano Appio – Il 20enne arrestato (fermo di polizia giudiziaria) con l’accusa di aver abusato di un bimbo (per la legge si è bambini fino al compimento del 14esimo anno di età) del paese sembra aver attuato un piano preciso, ben studiato. L’immigrato – regolarmente ospitato in una centro di accoglienza del paese – probabilmente osservava da giorni quei bambini giocare a pallone nel solito posto. Così si sarebbe appostato in una zona ben nascosta ed avrebbe atteso che il pallone finisse in quello spazio. Quando uno dei bambini è andato a riprenderlo lui è entrato in azione, afferrando il bambino per abusare di lui. La scena non sarebbe sfuggita ad alcuni residenti che avrebbero lanciato l’allarme avvisando sia i carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca. Sul posto sarebbero arrivate in pochissimo tempo diverse pattuglie. I militari dell’arma agli ordini del capitano Fedele avrebbero stretto il cerchio intorno al sospettato in pochissimo tempo. Determinanti le testimonianze della vittima e di alcuni residenti. Domani, probabilmente, ci sarà l’udienza di convalida del fermo a carico del giovane immigrato fermato. La piccola comunità di Marzano Appio è sotto choc.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Pietramelara – Abusi sessuali fra chierichetti, Argenziano davanti ai giudici d’appello

    Pietramelara – Fra alcune settimane si svolgerà il processo d’appello a carico del 32enne di …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.