Ultim'ora

TEANO – “Progetto Laocoonte”: oggi l’incontro

Teano – Studi e ricerche sui beni culturali e paesaggistici per lo sviluppo turistico delle aree territoriali della Campania: primi risultati del progetto di ricerca. Questo il titolo del Seminario di studi che la Società consortile di Comuni Laocoonte S.c.p.A. presenta a Teano, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico di Teanum Sidicinum, il giorno 23 marzo 2018, oggi, dalle ore 9.30 alle 17.00, per illustrare il Progetto di Ricerca finanziato dalla Regione Campania volto a definire concrete proposte progettuali per i beni culturali e paesaggistici per lo sviluppo turistico dell’Alto Casertano. Laocoonte nasce come consorzio di 16 enti pubblici specializzato nel recupero di fonti finanziarie e nella valorizzazione del sistema dei beni culturali. Obiettivo è la promozione turistica di un ambito territoriale caratterizzato da tessuti urbani e ambientali di straordinario interesse storico, artistico, architettonico e paesaggistico, da raggiungere attraverso il risanamento e la riqualificazione dei centri storici e, in generale, delle aree storiche degli ambiti comunali interessati. «La riqualificazione del contesto ambientale si attua mettendo in rete il complesso sistema dei beni culturali che afferiscono alla zona di competenza territoriale della Società. La promozione e lo sviluppo di attività turistiche, in tale contesto, può attivare nuovi attrattori economici, sfruttando i flussi stagionali che attraversano il territorio per raggiungere la costa», così dichiara il Presidente del Consorzio Maurizio Simone. In linea con gli indirizzi programmatici di Laocoonte, la Regione Campania ha finanziato il progetto di ricerca per valorizzare e recuperare gli edifici di valore storico-architettonico e riqualificare l’ambiente urbano storicizzato. Il progetto vede coinvolto un gruppo di ricerca di 10 specialisti in varie discipline, che si avvale del supporto scientifico del Coordinatore, del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli”e della Scuola di Specializzazione in beni architettonici e del paesaggio dell’Università “La Sapienza” di Roma, con i quali sono stati siglati specifici Protocolli di Intesa. I ricercatori della Laocoonte hanno censito i centri storici ed elaborato unSistema Informativo Territoriale che rappresenta di fatto il prodotto del settore informatico del progetto. In esso confluiscono sistematicamente tutti i dati della ricerca, consentendo di visualizzare on-line la perimetrazione dei centri storici dei comuni interessati dal progetto, così come definiti da strumento urbanistico vigente, e tutte le informazioni relative a beni architettonici, vincoli paesaggistici, zone archeologiche. In breve tempo il sistema fornirà anche dati relativi alla proprietà degli edifici, alle caratteristiche architettoniche degli stessi, allo stato di degrado e al rischio sismico. Il SIT sarà inoltre strumento utilissimo alla definizione di progetti di fattibilità per singoli edifici ovvero ambiti urbani più ampi. Oggi la Società Laocoonte si pone tra gli esempi virtuosi di consorzi pubblici in grado di supportare operativamente, con metodologie innovative e nuove strumentazioni, le amministrazioni comunali nelle attività di sistemica messa in sicurezza e riqualificazione dei centri storici mediante la gestione di programmi e progetti complessi.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Ercolano – Tutto pronto per “Appuntamento Rinascimento Contemporaneo”, la collettiva d’arte alle scuderie di Villa Favorita

Ercolano – L’associazione Culturale “Terra Madre” con il Patrocinio del Comune di Ercolano e della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.