Ultim'ora

Piedimonte Matese / Pietramelara – Appalti truccati, Menditto e Palermiti rischiano condanna

Piedimonte Matese / Pietramelara  –  Un professionista di Pietramelara, coinvolto nell’inchiesta “Assopigliatutto” rischia una condanna. Infatti, il pubblico ministero ha chiesto al giudice di condannare Antonio Menditto  alla pena di 1 anno e quattro mesi di reclusione. Sonos tate, in tutto quattro, le condanne richieste dal pubblico ministero Di Vico nell’ambito del processo con rito abbreviato a carico di altrettanti imputati coinvolti nell’inchiesta “Assopigliatutto”. Ha chiesto 2 anni e 4 mesi per Francesco Iavazzi di Caserta, proprietario della Impresud; un anno e quattro mesi per Gennaro D’Onofrio (membro della gara del Comune di Casagiove) ed Antonio Menditto di Pietralemara; un anno ed otto mesi per l’ingegnere Ernesto Palermiti di Casagiove (ex dirigente del Comune di Piedimonte Matese).  Il processo nasce dall’inchiesta che portò all’emissioni di misure cautelare a carico di diversi sindaci del Matese che, secondo la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, avevano ‘aggiustato’ i bandi per l’appalto rifiuti in diversi comuni per indirizzarli verso determinate società. La sentenza potrebbe essere emessa  a breve.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Calvi Risorta / Sparanise –  Bruciano le colline dell’Agro Caleno, le fiamme divorano contrada Cerrito

Calvi Risorta / Sparanise – Da alcune ore le fiamme stanno divorando la vegetazione della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.