Ultim'ora

Pietramelara – Spese folli in municipio, Di Fruscio dice basta: disdetta per telefonini e locazione fotocopiatrici

Pietramelara – Contratti telefonici costosissimi, contratti per il noleggio delle fotocopiatrici faraonici: l’amministrazione Di Fruscio ha detto basta. Le schede telefoniche in uso ad alcuni dipendenti sono state disdette e saranno trasformate in ricaricabili personali. L’amministrazione comunale pietramelarese guidata dal sindaco Pasquale Di Fruscio ha operato un ulteriore taglio sulle spese ritenute superflue a carico del bilancio dell’ente. Questa volta nel mirino della maggioranza sono finite le spese inerenti il noleggio delle fotocopiatrici, circa ottomila euro l’anno, e contratti di telefonia mobile con un costo elevato quanto ingiustificato per le casse dell’ente. In particolare, l’amministrazione comunale, nell’intento di attuare l’indispensabile ripristino della legalità, sottolinea come in merito al contratto di noleggio delle fotocopiatrici, sia stato maldestramente e contro ogni principio democratico, scavalcato il ruolo del consiglio comunale secondo il volere ed il parere di un’unica persona: il funzionario che ha determinato e successivamente firmato il contratto. Nei fatti, non sarebbe potuto mai essere sottoscritto un contratto che impegnava i bilanci dell’ente per gli esercizi successivi al triennio senza delibera di consiglio comunale. La stessa analogia procedurale si riscontra nel contratto di telefonia mobile che presenta delle spese annue davvero ingiustificate ed incongruenti rispetto al bilancio dell’ente. Sui contratti telefonici, come nel caso delle fotocopiatrici, l’amministrazione ha operato immediata disdetta. Ancora una volta Pasquale Di Fruscio e la sua squadra hanno dimostrato di tenere a cuore le sorti dell’ente adottando un altro provvedimento esemplare che ricade come una scure sulla testa della precedente amministrazione che ha lasciato operare senza controllo, senza obiettivi e soprattutto senza freni, chi badava al proprio fabbisogno personale piuttosto che a quello della collettività.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    MADDALONI – Aggredisce il capotreno alla stazione, 19enne bloccato dalla Polizia

    MADDALONI – Agenti della squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria Campania, diretta dal …

    3 commenti

    1. Sei un grande, ora si che si respira legalità, finalmente i dipendenti fanno i dipendenti e non i dirigenti. Bravo bravo bravo

    2. Bravi bravi bravi!!! Peluso e Mallini dove siete? Perché non commentate? Forse per la vergogna avete messo la testa sotto la sabbia come fanno gli struzzi?

    3. Ottimo questo sindaco. Io e la mia famiglia abbiamo sempre votato lista Leonardo. Tutti abbiamo dovuto riconoscere di aver sbagliato. Finalmente ci sono stati aperti gli occhi. Avevamo messo in mano il nostro comune e le nostre tasse, a persone che non erano in grado di fare quello per cui li avevamo votati. In dieci anni, oltre a tante altre cose che grazie a questo giornale abbiamo appreso, non si sono accorti neanche che diversi dipendenti usavano il telefono cellulare del comune in maniera non consona, che c’era un contratto di fitto per le fotocopiatrici esorbitante e non hanno interrotto mai questo andazzo.
      Non voglio proprio pensare a cosa sarebbe successo se avessero continuato loro ad amministrare.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.