Ultim'ora

ALIFE – Licenze edilizie irregolari, il processo entra nel vivo: analizzate le prime tre posizioni

ALIFE – Entra nel vivo il processo che coinvolge 27 immobili ritenuti dalla Procura della Repubblica illegittimi per una concessione in violazione delle norme che regolano la zona agricola. Nell’udienza di oggi è stato ascoltato il perito della Procura, l’ingegnere Carbonelli, che ha illustrato la situazione relativa alle prime tre posizione, quindi ai primi tre imputati: Antonio D’Amico, Petrucci Rosanna e Filomena Di Muccio. Si tornerà in aula il prossimo febbraio quando continuerà a parlare Carbonelli sulla situazione dei tre successive tre imputati.
In alcuni casi si tratta di civili abitazioni regolarmente occupate da famiglie; in altri casi si tratta di locali commerciali in cui esercitano le proprie attività alcune imprese della zona. Sono stati i carabinieri della stazione di Alife, guidati dal maggiore Falso della Compagnia del Matese, a condurre le indagini e in molti casi le operazioni di sequestro. Fra gli imputati figurano nomi eccellenti che comprendono imprenditori, professionisti. L’inchiesta si snoda per le per le licenze edilizie dal 2006 al 2009 in determinate zone del territorio. Sotto la lente della Procura in particolare le licenze in zone agricola.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    MONDRAGONE – Roghi, vigili del fuoco in via Padule per domare le fiamme

    MONDRAGONE – Ancora allarme roghi. Questa volta è accaduto in via Padule. Il fumo che si …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.