Ultim'ora

POZZILLI – Tentano di rubare in un opificio, ladri messi in fuga dall’allarme

POZZILLI – Sono continuati senza sosta i controlli durante le festività da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia su tutto il territorio della provincia. La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro sono intervenuti presso uno stabilimento industriale di Pozzilli, dove ignoti malfattori dopo aver scavalcato la recinzione e forzato la porta d’ingresso, erano riusciti ad entrare al suo interno. Non si erano resi conto però che l’opificio era dotato di sistema di allarme, che si è attivato appena gli stessi hanno varcato la porta d’ingresso, costringendoli a dileguarsi nelle campagne adiacenti.  Le immediate ricerche attivate in tutta la zona, permettevano di rinvenire, lungo una vicina strada interpoderale, un autocarro marca Nissan, molto probabilmente utilizzato dai malviventi per il trasporto della refurtiva e risultato asportato al legittimo proprietario il 23 dicembre 2017, in provincia di Potenza. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro per gli ulteriori accertamenti tecnico-investigativo, con l’ausilio dei reparti speciali del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    CASTEL VOLTURNO – Spaccio di droga, arrestato 35enne

    CASTEL VOLTURNO – Continua a dare i suoi frutti l’incessante attività degli uomini della Polizia …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.