Ultim'ora
Gennaro Oliviero - Filippo Ianniello

Sessa Aurunca – Oliviero in Liberi e Uguali? Le truppe di Ianniello con le valigie pronte

Sessa Aurunca (di Armando Cappelli) – Oliviero in Liberi e Uguali, Ianniello e company tremano. E’ una voce sempre più insistente che il consigliere regionale Gennaro Oliviero sta per dire addio al Partito Democratico per entrare a far parte delle fila di Liberi e Uguali. Un partito scelto dall’ex gruppo “Angelo Vassallo”. Un gruppo coordinato da Filippo Ianniello e che vanta due consiglieri comunali, Maria Teresa Sasso e Domenico Bevellino. Questi ultimi, eletti con la compagine dell’attuale sindaco Silvio Sasso, sono poi passati all’opposizione. Nelle scorse settimane hanno ufficializzato l’adesione a “Sinistra Italiana”, con tanto di modifica del nome del gruppo, e di conseguenza dovranno appoggiare la candidatura dell’attuale presidente del Senato Piero Grasso a premier. L’ingresso di Oliviero, se ingresso ci sarà, spiazzerà tutto ciò che si è creato a Sessa nell’ambito del polo di Grasso. I vertici del movimento politico si sono fatti due semplici calcoli senza nemmeno l’ausilio della calcolatrice e vedono Oliviero primeggiare… e non solo a Sessa Aurunca. Ma rimaniamo a Sessa. Con gli attuali esponenti di LeU, il partito, sfruttando anche il voto naturale dei delusi del Pd, potrà raggiungere una percentuale irrisoria. Con Oliviero si potrà fare cappotto e non solo: ci sono serie possibilità di raggiungere una percentuale sufficientemente consistente da permettere la conquista di uno scranno nel transatlantico romano, proporzionale o maggioritario che sia. E’ vero che il partito a livello nazionale ha appena votato la clausola secondo la quale un consigliere regionale non può candidarsi, ma ci sono le classiche deroghe che in questo caso probabilmente nessuno negherà. La preoccupazione del gruppo sessano di ‘Sinistra Italiana – Angelo Vassallo’ traspare anche dai movimenti di qualche membro del gruppo stesso, membro che nei giorni scorsi intercettava qualcuno ben informato, che fa parte di un altro gruppo di sinistra, per chiedere delucidazioni a riguardo. Ora le domande che sorgono spontanee sono: “Che faranno i seguaci di Ianniello?” “Sosterranno Oliviero nel caso queste indiscrezioni dovessero trovare fondamento?” “Decideranno di lasciare Liberi e Uguali?”. Ma un’altra domanda è d’obbligo: “Chi resterà nel PD?” Se Oliviero dovesse veramente fare questo passaggio, non esiteranno a farlo con lui tutti i piddini sessani, sindaco Sasso in primis. Intanto a livello nazionale già molti membri di Sinistra Italiana si sono “autosospesi” come segno di protesta contro Liberi ed Uguali. Chissà che Ianniello e la sua corte non saranno costretti a fare un baratto lasciando Sinistra Italiana e passare al PD.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Sparanise – Scontro sulla provinciale, Salvatore è sveglio: presto potrebbe parlare con i carabinieri

Sparanise – Lo studente coinvolto, circa una settimana fa,  nel tragico incidente stradale avvenuto alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.