Ultim'ora

SAN POTITO SANNITICO – Reiterati furti in abitazioni: “San Potito Riparte” chiede la convocazione di un consiglio comunale straordinario

SAN POTITO SANNITICO – Il gruppo consiliare “San Potito Riparte”, formato da Altieri Nicola, Santagata Luca, e Pascale Gianluca, chiede la convocazione urgente di un Consiglio Comunale in sessione straordinaria per affrontare i seguenti argomenti: Problematiche inerenti l’ordine pubblico e la sicurezza in San Potito Sannitico e territori limitrofi. Il gruppo politico in merito ai numerosi episodi di furti in abitazioni esprime quanto segue: La sicurezza deve essere uno degli obiettivi prioritari di un’Amministrazione e la diffusione di manifestazioni delinquenziali di micro e macro criminalità sul territorio debbono essere contrastate con forza per un ritorno ad un senso di legalità e tranquillità diffusa, purtroppo perdute nell’ultimo periodo a seguito dei reiterati furti avvenuti negli ultimi giorni, negli ultimi mesi, sul nostro territorio, quello del Comune di Piedimonte Matese, Gioia Sannitica, Alife e più in generale dell’alto casertano.  Le ultime notizie circa l’utilizzo di armi da fuoco da parte di questi malviventi, ci preoccupano ancora di più e preoccupano tutti i nostri concittadini che si ritrovano ed essere inermi ed indifesi rispetto all’azione delinquenziale diffusasi purtroppo in questo ultimo periodo. Occorrono dei rimedi efficaci, concreti e veloci. L’allarme sociale è grande. Sul nostro territorio è necessario il coinvolgimento di tutti i soggetti istituzionali già presenti (si veda nota Sindaco Comune di Piedimonte Matese di Richiesta concertazione tra Sindaci con coordinamento in Prefettura e Questura con concomitante richiesta postazioni dell’Esercito Italiano), comprese anche le associazioni di Volontariato riconosciute e di Protezione Civile, per il monitoraggio e segnalazione dei fenomeni, integrando così prevenzione e repressione. A tal fine si richiede: la messa in funzione dell’impianto di videosorveglianza già esistente sul territorio (che da sommarie notizie in nostro possesso risulta essere funzionante solo in parte); una estensione del medesimo impianto in termini di “punti di registrazione” presenti sul territorio stesso; il ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione che negli ultimi mesi ha lasciato letteralmente al buio gran parte del nostro paese, sia in centro che nelle campagne. Propongono infine La costituzione di una consulta speciale per la sicurezza urbana (nel caso allargata anche a tutti i comuni limitrofi) con un tavolo permanente formato da cittadini, commercianti, associazioni, forze di polizia e carabinieri, comando VV.UU ed Amministrazione per affrontare insieme le problematiche determinando le risoluzioni da affidare poi nell’esecuzione dell’Amministrazione e delle Autorità competenti.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

TEVEROLA / AVERSA – MALVIVENTE ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RAPINA AI DANNI DI UN SUPERMERCATO

TEVEROLA / AVERSA – In Teverola, nel primo pomeriggio odierno, i Carabinieri hanno tratto in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.