Ultim'ora

AVERSA – Morì cadendo dall’impalcatura: rinviati a giudizio i responsabili dei lavori all’Università

Aversa – Morì cadendo dall’impalcatura. E’ quello che accadde due anni fa a Luciano Palestra, 41 anni, di Somma Vesuviana, uno degli operai che stava contribuendo ai lavori di ristrutturazione del complesso monumentale dell’Annunziata ad Aversa, dove, attualmente, viene ospitata la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. L’operaio, dopo il crollo del solaio, non riuscì a salvarsi la vita, a differenza di due suoi colleghi. Il Gip del Tribunale di Napoli Nord-Aversa ha rinviato a giudizio 10 persone. Andranno al processo: Agostino Tizzano 35 anni, Raffaele Tizzano 39 anni, entrambi originari di Acerra ma residenti a Mariglianella e titolari della ditta Co.Res. di Venafro, Agostino Tizzano quale rappresentante legale,  Salvatore Di Caprio 58 anni di Aversa e direttore dei lavori, Amedeo Frattolillo 52 anni di Casandrino, Giovanni Battista De Santis 58 anni di Ruviano, Massimo Magrone 52 anni di Lecce, Nunziante Guadagno 45 anni di Castellammare e  Aniello Mocerino 46 anni di Somma Vesuviana.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    TEANO – Un 34enne stroncato nel sonno, la città piange Pino

    Stampa ArticoloTEANO – Un malore improvviso ha stroncato la giovane vita di Giuseppe Salvati. Intorno ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.