Ultim'ora

Sparanise – “Magica” costruzione abusiva su area comunale, è scontro fra Martiello e Merola

Sparanise – La vicenda legata alla costruzione abusiva sorta improvvisamente sull’area comunale attigua alla struttura che dovrà ospitare il 118, ha sicuramente qualcosa di magico. E’ magicamente sorta in pochissimo tempo. Così come è magicamente scomparsa dopo che un consigliere di opposizione ha inviato esposto ai carabinieri e ai vigili urbani. Così, invece del sequestro della struttura, la stessa è stata smontata. Immediato l’attacco del sindaco Salvatore Martiello contro il consigliere comunale di opposizione Antonio Merola, autore dell’esposto: sono 13 mesi che provi a sabotare il trasferimento del 118 in un immobile che hai lasciato al degrado e all’abbandono. Non ci sei riuscito con l’asl, non ci riuscirai con gli espostini (tu e i tuoi amichetti ormai avete solo quelli) e gli Sparanisani “apprezzeranno” il tuo vano tentativo di togliere al territorio questo presidio per soddisfare la sete di invidia, frustrazione, e cattiveria con la quale c’et accis per 20 anni!!!”.
Ancor più dura la risposta di Antonio Merola:
“Qualcuno con la solita tecnica cerca di sminuire le proprie responsabilità. Stiamo parlando di atti illegali. Un sindaco dovrebbe garantire la legalità. Ai cittadini che inneggiano alle scomposte esternazioni rispondiamo semplicemente che siamo per il rispetto della legalità. A chiarimento della poca saggezza di chi scrive: il palazzo costruito con i fondi pit europei, progetto dell’amministrazione Merola, non fu abbandonato fu sgombrato per risparmiare ….. e il tecnico De Rosa preparò un progetto per la caserma dei carabinieri. Quindi incasso e salvataggio di una struttura importante. Il 118 invece è struttura statica che fornisce servizio su richiesta e smistamento di chiamata da Caserta. Quindi non vendete quello che è un ulteriore danno per un successo. Noi rispettiamo la legge e le regole, facciamo opposizione chi ha commesso illegalità ne vada a rispondere avendo il coraggio di assumersi da uomo le responsabilità.  A proposito questo signore venti anni fa ha spesso collaborato ed era presente. Quando si dice a pazziella Man ai creaturi. Oltretutto qualcuno sicuramente sa che le risposte a carattere diffamatorio possono essere oggetto di giudizi penali”.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Napoli – Fallimento Bagnolifutura SPA: danno erariale per oltre 11 milioni di euro

Napoli – LE FIAMME GIALLE DEL COMANDO PROVINCIALE DI NAPOLI, SU DELEGA DELLA PROCURA REGIONALE DELLA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.