Ultim'ora

Pietramelara – Gestiva il bar area mercato a spese dei cittadini e senza pagare fitto: revocato affidamento alla MED srl

Pietramelara – E’ stato revocato l’affidamento del bar dell’area mercato alla società MED srl. Non avrebbe mai effettuato la voltura delle utenze di acqua e luce. Consumi quindi, che, di fatto, sarebbero stati pagati dai cittadini di Pietramelara. Inoltre la società non avrebbe pagato i canoni di locazioni previsti dal contratto per oltre 2.500 euro. Insomma, l’impresa incassava solo i proventi. Tuytto il resto era a carico dei cittadini di Pietramelara. A tutto questo ha deciso di porre fine l’amministrazione comunale di Pietramelara, guidata dal sindaco Pasquale Di Fruscio che ha revocato l’affidamento. “…si era resa responsabile di inadempienze agli obblighi derivanti dalla convenzione in atto, in particolare, come certificato dall’ufficio finanziario con nota prot. n. 3832 del 03.08.2017 non risultano versate le rate semestrali anticipate maturate per il canone di gestione pari a e. 2.550,00 con scadenze 08/06/2016, 08.12.2016, 08.06.2017 (art. 3 del contratto di affidamento), non risultano volturate le utenze luce e acqua potabile…”.  Questo il passaggio fondamentale dell’atto assunto oggi dall’amministrazione comunale di Pietramelara.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    TEANO – Un 34enne stroncato nel sonno, la città piange Pino

    Stampa ArticoloTEANO – Un malore improvviso ha stroncato la giovane vita di Giuseppe Salvati. Intorno ...

    7 commenti

    1. Si comincia a vivere in un Paese normale. Basta sopraffazioni, ruberie e prepotenze. Sono orgogliosa di avere questa amministrazione

    2. Come? Nessuno si era mai accorto che stavano allacciati alla corrrente del Comune e non pagavano, che vergogna, adesso meno male che ci sta questo Sindaco che tiene i attributi

    3. Azz comandavano veramente gli impiegati e non I politici…. tutti tenuti stretti da qualche persona

    4. Il fatto grave è che quando devono parlare a vanvera contro le panchine per i disabili, contro il piano traffico e altre cose positive che sono state fatte, tutti i contrari a questa amministrazione scrivono sciocchezze a
      Catena, ora che veramente è stata smascherata una vera meschinità contro i commercianti onesti, tutti quelli ” che ormai conosciamo bene” stanno zitti. Vergognatevi, se andiamo al voto adesso Di Fruscio vince per 1500 voti.

    5. Bisogna vedere cosa ne pensa il Tribunale. Magari da ragione alla società e ve li trovate di nuovo all’area mercato.

    6. Se ho letto bene questa cosa va avanti dal 2015/16, come mai in tutti questi anni la passata amministrazione ha lasciato correre? Mi chiedo!: come ha lasciato (correre) questa situazione non é che alla fine il Sindaco Di Fruscio scopre qualche altra disattenzione? …… magari sul problema campo sportivo? Io sono fiducioso e so bene che Marco, Pasquale, Pasqualino, Giovanni, e le ragazze dell’amministrazione hanno a cuore il campo sportivo più di qualli che su F. B dicono mezze parole……. perché non hanno nemmeno il coraggio di prendere una posizione chiara, perché sperano sempre di azzuppare come hanno fatto fino ad adesso. Menomale che la MUSICA è cambiata, ora c’è aria di legalità.

    7. Libero pensatore

      In piazza non si parla d’altro, pare che le somme arretrate relative al canone sono state pagate e le vulture sono state fatte già alcuni mesi fa, siamo venuti anche a conoscenza di un’altro fatto grave, una bancarella in occasione del mercato domenicale si allacciava, al contatore della struttura dell’area mercato da sempre autorizzato da uno del comune, e anche questo a spese dei cittadini. Siamo venuti a conoscenza, inoltre, che chi precedentemente aveva in gestione,per ben 13 anni, non ha mai versato alcun canone e non ha mai fatto le vulture delle utenze.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.