Ultim'ora

DRAGONI – Bufera nel gruppo “Dragoni Unita”, Nocera cerca di fare chiarezza

DRAGONI – L’accusa rivoltami da 4 candidati a consigliere della mia lista alle ultime elezioni comunali dello scorso giugno, mi sorprende non poco perché ognuno dei componenti della mia squadra, a partire proprio da Pina, Maddalena, Maria e Michelangelo, sanno benissimo ciò che è successo dopo le elezioni comunali.  Ne abbiamo parlato anche nell’ultima riunione, a cominciare da accuse infamanti contro la mia persona da parte di alcuni candidati della lista e finendo alle riunioni fatte a mia insaputa!!  Qualcuno non ha tenuto nemmeno conto di quello che è successo alla mia famiglia nei mesi scorsi, così come le assenze, ben tre, all’ultimo incontro dove sono stati chiariti gli ultimi eventi e qualche polemica di troppo da dopo le elezioni in poi, tanto da essermi ripromesso con tutta la compagine di consultarci prima dei consigli comunali.  Poi cosa è successo? Una parte del gruppo di Dragoni Unita si è riunita a mia insaputa senza neppure invitarmi, nonostante io sia l’unico consigliere presente in aula in loro rappresentanza. In detta riunione si è parlato della mia persona, quindi si è deciso di incontrare l’altro gruppo di minoranza, Obiettivo Dragoni, rincarando la dose di accuse contro la mia persona!!  È questa l’unità evocata dai 4 firmatari della lettera? Uniti per cosa? Ma soprattutto per cosa e contro chi??  Per quanto riguarda il consiglio comunale, il sottoscritto nell’ultima seduta era pronto a votare, senza un ulteriore approfondimento di merito, contro l’unico argomento poi rinviato dalla maggioranza con il voto favorevole di tutta l’opposizione, mentre ho deciso, secondo coscienza e dopo essermi letto tutti gli atti, gli altri punti all’ordine del giorno perché la mia esperienza amministrativa mi impone di votare sempre nell’esclusivo interesse di Dragoni e dei dragonesi.  Chi non ha mia amministrato e fatto politica in vista sua, non può capire cosa significa votare un argomento sulla base dell’interesse generale e non per partito preso, o peggio ancora per odio personale e viscerale contro il sindaco e gli amministratori di maggioranza.  Perché di questo si tratta, questo sta accadendo nel nostro paese.  Mi sembra assurdo questo modo di fare e di pensare!  Non essendo stato invitato alla riunione di una parte della mia lista fatta prima del consiglio comunale e soprattutto sapendo quello che è stato detto, è chiaro che non ho più ritenuto riunire il gruppo perché non ci sono più i presupposti per avere un confronto con chi trama alle mie spalle. Ad ogni modo, sono grato e voglio ringraziare anche pubblicamente ognuno dei candidati della lista Dragoni Unita per la fiducia riposta nella mia persona nell’ultima campagna elettorale e sono pronto ad incontrare tutti se ci sarà un ripensamento sugli errori compiuti nell’ultimo periodo ed un mea culpa sulle strategie adottate contro la mia persona.  Per quanto riguarda, poi, i miei rapporti con il paese, con la maggioranza o con la minoranza, tengo a precisare che io non ho fatto mai politica contro le persone ma ho sempre diviso i rapporti personali dalla politica e dai miei ideali, come ribadito anche nei comizi elettorali.  Sarei potuto rimanere in maggioranza, invece ho fatto una scelta di condivisione insieme a tutti i miei amici della lista, senza per questo dover fare guerre personali contro qualcuno, le guerre le faccio per gli ideali, per il paese e per il territorio, secondo la mia coscienza, anche se questo significa non avere l’approvazione di tutti.  Inoltre voglio ricordare che, oltre ad essere consigliere comunale, ho un ruolo politico quale vicepresidente provinciale del mio partito, Fdi-An, e coordinatore del collegio alto Casertano, ho delle responsabilità che mi impongono di parlare e di confrontarmi con tutti.  Nel concludere voglio dare un consiglio a qualcuno che vuole fare politica: bisogna dividere sempre il discorso personale da quello politico ed amministrativo, altrimenti si fanno solo guerre inutili di odio personale e penso che Dragoni non abbia bisogno di questo!

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    LA CASTA – Taglio vitalizi, emendamento inammissibile: la casta protegge se stessa. I cittadini come mucche da mungere

    Stampa ArticoloLA CASTA – Se ci fosse una classe politica e dirigente valida si potrebbe ...

    un commento

    1. del Sesto Luigi

      eh eh quanti polli ha trovato il fascista con mussolini tatuato sulla spalla

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.