Ultim'ora

Banca Italia: le imprese campane nel 2017 registrano un saldo positivo e prevedono un’espansione della produzione.

(di Alessandro Staffiero) – Nell’anno che sta volgendo al termine, Banca Italia, ha appurato che il saldo tra il numero di aziende che hanno registrato un’espansione del fatturato nei primi nove mesi dell’anno in corso e quello per le quali vi è stata una contrazione è stato nuovamente positivo, in lieve aumento rispetto al corrispondente periodo del 2016. Per il quarto trimestre dell’anno in corso, le imprese prevedono un’espansione della produzione con conseguente accumulo di capitale. Secondo le imprese intervistate la ripresa degli investimenti dovrebbe proseguire nel 2018. Nel comparto delle costruzioni, la quota di imprese che indicano un calo della produzione nel 2017 è risultata superiore a quella degli operatori che ne segnalano un aumento. Le aspettative per il prossimo anno appaiono moderatamente più favorevoli, sostenute anche dalla ripresa dei bandi di opere pubbliche che nel primo semestre, come rilevato dal CRESME, sono aumentati del 9,1 % sul periodo corrispondente dell’anno scorso. Nel primo semestre, secondo i dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare (OMI), il numero delle compravendite di abitazioni in Campania è aumentato rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente . Stime preliminari su dati Istat e OMI indicano che nel semestre i prezzi delle abitazioni sono lievemente aumentati (0,8%) a fronte di un sostanziale ristagno in Italia. Il quadro congiunturale del settore terziario è nel complesso moderatamente favorevole:  nei primi nove mesi del 2017 il saldo tra il numero di aziende che hanno incrementato il fatturato e quello delle imprese che lo hanno ridotto è stato positivo, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le aspettative sui livelli di attività a breve termine rimangono relativamente favorevoli. Secondo i dati dell’ANFIA, le immatricolazioni di autoveicoli, dopo il forte aumento registrato nel 2016, sono lievemente diminuite in regione nei primi nove mesi dell’anno, a fronte di un’espansione ancora marcata in Italia. Le presenze di turisti stranieri, secondo l’indagine campionaria della Banca d’Italia sul turismo internazionale, sono aumentate in Campania nei primi sette mesi del 2017 rispetto al periodo corrispondente del 2016. La spesa sostenuta dai viaggiatori stranieri è aumentata del 16,1%, più che in Italia (+4,7%). Nei primi nove mesi è aumentato anche il numero di visitatori nei musei campani (+10,8%) e i relativi introiti (+13,9%). Il positivo andamento del turismo internazionale trova conferma nei dati di Assaeroporti: il traffico passeggeri nell’aeroporto di Napoli è cresciuto del 23,6% nei primi nove mesi dell’anno rispetto al medesimo periodo del 2016, soprattutto nella componente dei voli internazionali. Il traffico passeggeri nei principali porti campani, secondo i dati dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale, è risultato anch’esso in forte espansione, nonostante il marcato calo dei crocieristi. L’attività portuale ha beneficiato anche dell’espansione del traffico container grazie anche al settore delle esportazione che e’cresciuto del 2,3%.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    LA POVERTA’ – L’Italia è il Paese con più poveri d’Europa: oltre 10 milioni di persone “in stato di deprivazione”. Peggio anche della Romania

    Stampa ArticoloAltro  che ripresa, altro che luce in fondo al tunnel, altro che proclami. La ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.