Ultim'ora

DUGENTA – Panico al centro di accoglienza, nigeriano imbestialito aggredisce la Polizia

DUGENTA – La Polizia di Stato di Telese Terme ha tratto in arresto un cittadino nigeriano ospite del centro di accoglienza “ Terra Nostra” di Dugenta. L’uomo era entrato in territorio nazionale nel maggio 2015 sbarcando sulle coste siciliane,  per essere poi trasferito in un centro di accoglienza a Crotone dove aveva formalizzato richiesta di protezione internazionale. Successivamente veniva ricollocato nella struttura di accoglienza di Dugenta, ove in varie occasioni, si era segnalato per comportamenti aggressivi nei confronti degli altri ospiti del centro e dei gestori della struttura. Stamane un ulteriore e più grave scatto d’ira. La pretesa di vedere definita immediatamente e positivamente la questione relativa alla sua istanza per il riconoscimento dello status di rifugiato, su cui pende ricorso dinanzi al Tribunale di Crotone, lo portava a distruggere la reception, danneggiare suppellettili e personal computer. L’intervento solerte degli uomini del Commissariato di P.S. di Telese Terme,  chiamati dai gestori, scongiurava che i fatti avessero più gravi conseguenze. Il nigeriano veniva portato alla ragione con non poche difficoltà. Minacce di morte seguite dal tentativo di divincolarsi violentemente inducevano gli operatori, rimasti incolumi, ad arrestare il nigeriano per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo essere transitato dagli uffici del Commissariato, lo straniero veniva trasferito presso la casa circondariale di Benevento.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    BENEVENTO – Era latitante da 23 giorni, catturato ieri in territorio estero

    Stampa ArticoloBENEVENTO – E’ stato catturato ieri il latitante MESSINA Paolo Junior, che 23 giorni ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.